CARATTERISTICHE TECNICHE DELL’INTERVENTO

Caratteristiche strutturali:

• Cerchiatura dell’edifico con ampliamento, interno ed esterno, della base di fondazione ed
incamiciamento del muro interrato esistente con nuova struttura in c.a., previo inserimento di barre
in acciaio di collegamento e collaborazione, fissate con resine epossidiche alle strutture esistenti.
• Rinforzo dei solai mediante inserimento di nuove strutture in c.a. a parziale sostituzione delle interposte esistenti, collegate alle strutture metalliche di cerchiatura cordoli, e getto di cappa
collaborante.
• Formazione degli sbalzi con strutture metalliche atte pressoché ad azzerare i ponti termici.
• Rinforzo strutturale delle murature fuori terra.

Caratteristiche dell’impianto idrotermosanitario:

• Impianto di climatizzazione estiva ed invernale di tipo a pavimento con generatore costituito da pompa di calore di tipo aria/acqua, la quale ha anche funzione di produzione di acqua calda sanitaria. La produzione di a.c.s. è integrata da una serie di pannelli solari e da serbatoio di accumulo. Il controllo dell’umidità ambiente nel periodo estivo è caratterizzato da deumidificatori con funzione di ricambio d’aria all’interno degli ambienti ( v.m.c ). La ventilazione meccanica controllata è dotata di recuperatori di calore il cui utilizzo consente un rendimento superiore all’80%. Ogni ambiente è dotato di dispositivo di controllo temperatura.
• E’ installato un impianto di recupero e riutilizzo delle meteoriche per sciacquoni dei Wc e per l’irrigazione del giardino.

Caratteristiche dell’impianto elettrico

1) Impianti installati

• Impianti di automazione
A questa categoria appartengono gli impianti di illuminazione, forza motrice, automazione avvolgibili e quelli a servizio degli impianti meccanici.
• Impianto antintrusione con inserimento automatico gestito da domotica
• Impianto fotovoltaico con produzione pari a 16.920 KW p.

2) Funzioni realizzate

• Impianto di automazione

a) Comando delle luci:
Le luci interne agli appartamenti sono comandate da pulsanti locali.
La linea di alimentazione delle luci è alimentata solo in caso di presenza di persone all’interno dell’abitazione. Al fine di garantire il massimo risparmio energetico sono stati installati corpi illuminanti con reattori dimmerabili o con lampade a led.
Negli appartamenti, in prossimità dell’ingresso, è stata installata una lampada di cortesia che entra in funzione contemporaneamente all’apertura del portoncino di ingresso solo quando non sono presenti altre persone all’interno.
b) Automazione avvolgibili: sono azionati comandi locali. Le persiane si abbassano autonomamente quando non ci sono presenze nelle residenze.
c) Carico delle vaschette per wc: l’impianto domotico e sonde di livello gestiscono il funzionamento della pompa e della valvola by pass che mettono in funzione l’impianto di recupero meteoriche, o l’acquedotto nei periodi di siccità.
d) Luci esterne
Le luci esterne sono state suddivise in più circuiti ognuno dei quali viene comandato a fasce orarie programmabili direttamente da remoto.
e) Controllo accessi
L’accesso alle abitazioni avviene tramite lettori di tessere a trasponder. Le tasche porta badge interne alle unità, consentono l’attivazione dei circuiti di illuminazione e di forza motrice.
Un software dedicato gestisce tutti gli accessi comprese le aree comuni, permettendo il controllo da remoto dell’intera struttura.

• Impianto di termoregolazione

Mediante software di supervisione e controllo dal comando master, il gestore della attività può determinare le temperature: “ridotto” ( appartamento vuoto ) minima e massima; “ comfort” ( appartamento utilizzato ) minima e massima, entro le quali l’utente ha facoltà di regolare autonomamente ciascuna stanza dell’appartamento in cui risiede.
Le temperature sono perennemente impostabili e leggibili da remoto.
La ventilazione meccanica controllata dotata di recuperatore di calore, è azionata a fasce orarie programmabili ed assume posizione di stand-by nel momento in cui rimane aperto anche un solo serramento.

• Impianto antintrusione

L’impianto antintrusione, realizzato con contatti elettromagnetici, entra automaticamente in funzione quando le residenze non sono abitate.
L’azionamento della serratura del portoncino di ingresso, con chiave abilitata (badge), provoca il disinserimento dell’allarme.

• Controllo da remoto

L’intero impianto è controllato mediante l’utilizzo di pagine grafiche opportunamente programmate all’interno di un interfaccia Web. Da queste è possibile avere una costante visione dello stato degli impianti e delle lampade, ed è possibile acquisire informazioni in tempo reale circa eventuali anomalie dei consumi, e circa la produzione di energia elettrica da impianto fotovoltaico.

• Controllo Gestione carichi.

Sono stati installati dei contatori atti al controllo della potenza totale assorbita e di quella prodotta. Nei casi in cui l’energia di utilizzo non sia in equilibrio con quella prodotta o con la massima prelevabile dall’ente fornitore, saranno automaticamente interrotti alcuni i carichi in base a priorità prestabilite.

Attestati di qualificazione energetica dell’edificio

• Unità n° 1: Classe A+ 20.92 kWh/mq anno ( < 27.43 kWh/mq anno )
• Unità n° 2: Classe A+ 17.88 kWh/mq anno ( < 27.43 kWh/mq anno )
• Unità n° 3: Classe A+ 21.41 kWh/mq anno ( < 27.43 kWh/mq anno )
• Unità n° 4: Classe A+ 15.29 kWh/mq anno ( < 27.43 kWh/mq anno )

Risultati alla prova di permeabilità dell’aria ( blower door test)

• Unità n°1:n50=0.98 (limitedilegge 4)
• Unità n°2:n50=0.93 (limitedilegge 4)
• Unità n°3:n50=0.59 (limitedilegge 4)
• Unità n°4:n50=0.72 (limitedilegge 4)

Risultati alla verifica del rispetto dei requisiti acustici passivi secondo D.P.C.M. 05/12/1997

• partizione verticale R’ w valore misurato 75 db ( limite di legge 50 db )
• partizione orizzontale R’ w valore misurato 78 db ( limite di legge 50 db )
• facciata cucina D’2m,nT valore misurato 48 db ( limite di legge 40 db )
• facciata camera D’2m,nT valore misurato 47 db ( limite di legge 40 db )
• solaio interpiano L’n,w valore misurato 34 db ( limite di legge 63 db )

Motivazioni

La sensibilità e l’attenzione nei confronti delle esigenze del Cliente unitamente alla consapevolezza delle incertezze tecnico-economiche e delle difficoltà logistiche in cui sovente si trovano le persone in procinto di ristrutturare o di adeguare energeticamente un proprio immobile, hanno stimolato l’intero staff di Specialedil nella ricerca mirata ad offrire un servizio innovativo finalizzato a fornire: adeguata informazione preventiva e continuità di comfort anche durante l’intervento di ristrutturazione; a concedere anche ai meno esperti la possibilità di effettuare oculate scelte di investimento in un segmento edile nuovo e attualmente poco conosciuto anche a gran parte degli addetti.

L’idea

Offrire ai clienti la possibilità di soggiornare in:
• un’immobile ampliato (piano casa) e ristrutturato nel rispetto delle nuove disposizioni di legge in materia sismica.
• un’immobile dotato di elevate caratteristiche di efficienza energetica e di comfort acustico. • un’immobile in grado di produrre nell’arco dell’anno la medesima energia necessaria ai consumi
senza rilasciare emissioni di Co2 in atmosfera.
• un’immobile dai ridotti consumi idrici resi possibili mediante il recupero ed il riutilizzo delle
meteoriche per gli sciacquoni dei Wc e per l’irrigazione dei giardini.
• un’immobile caratterizzato da un’ottimale climatizzazione sia invernale che estiva.
• un’immobile in cui il corretto ricambio dell’aria, oltre a non essere affidato alla sensibilità ed alla
costanza dei residenti, non comporti ingenti perdite di calore e sprechi di energia.
• un’immobile in grado di eliminare costantemente e autonomamente l’umidità in eccesso e cattivi
odori.
• un’immobile salubre e confortevole.